Condividi

Docenti / Formazione

Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti (art. 1 c. 121 L. 107/2015)

Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti (art. 1 c. 121 L. 107/2015)

Nell’ambito della legge 107/2015, l’art.1 comma 121 istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, al fine di sostenerne la formazione continua e di valorizzarne le competenze professionali.

La Carta, dell’importo nominale di euro 500 annui per ciascun anno scolastico, può essere utilizzata per l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste comunque utili all’aggiornamento professionale, per l’acquisto di hardware e software, per l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale, per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo, nonché per iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione […]. La somma di cui alla Carta non costituisce retribuzione accessoria né reddito imponibile.

Come specificato nella nota Prot. n. 15219 del 15.10.2015 della Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie del MIUR, questa iniziativa ha l’obiettivo di responsabilizzare il docente e di rafforzarne la professionalità in termini di conoscenze, competenze disciplinari e trasversali, scelte didattiche e prospettive pedagogiche; per offrire risposte efficaci e mirate alle esigenze degli allievi e ai bisogni formativi espressi da un contesto sociale e culturale in continuo mutamento.

Per l’a.s. 2015-2016 vigono delle disposizioni transitorie, relativamente alle quali la sopracitata nota fornisce delle indicazioni operative così riassumibili:

– le somme sono state accreditate entro ottobre ai docenti di ruolo al 1°settembre 2015 e  entro venti giorni dalla trasmissione dell’elenco dei docenti, da parte del MIUR, al sistema NOIPA del Ministero dell’economia e delle finanze per i docenti che verranno immessi in ruolo dopo il 1° settembre 2015

– solo per l’anno scolastico 2015/2016, nelle more dell’assegnazione della carta elettronica, l’erogazione della Carta del docente è avvenuta direttamente su cedolino unico

Condividi

Rispondi