Condividi

Uncategorized

I 500 EURO PER L’AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE: COME ACQUISIRE E UTILIZZARE LA CARTA DEL DOCENTE

I 500 EURO PER L’AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE: COME ACQUISIRE E UTILIZZARE LA CARTA DEL DOCENTE

Il MIUR, con una nota del 12 novembre, ha chiarito i termini e le modalità di fruizione del bonus dei 500 euro destinati ai docenti utili all’aggiornamento professionale per l‘anno scolastico 2016-2017.

E’ cambiato il  sistema di erogazione dei fondi rispetto allo scorso anno: l’importo di  500 euro sarà assegnato attraverso un “borsellino elettronico”.

Dal 1 dicembre all’indirizzo http://cartadeldocente.istruzione.it sarà disponibile un’applicazione web “Carta del Docente” attraverso la quale sarà possibile effettuare acquisti presso gli enti accreditati presso il MIUR per la formazione dei docenti ed anche presso gli esercenti accreditati a vendere i beni e i servizi che rientrano nelle categorie previste dalla norma.

Solo attraverso l’applicazione web “Carta del Docente”  l’insegnante  potrà generare direttamente dei “Buoni di spesa” per l’acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, per:

  • l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione;
  • l’iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale;
  • l’acquisto di pubblicazioni e di riviste utili all’aggiornamento professionale;
  • l’acquisto di hardware e software;
  • l’acquisto di biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • l’acquisto di biglietti di musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione.

 I buoni di spesa generati attraverso l’applicazione web andranno presso gli enti di formazione o gli esercenti autorizzati per ottenere il servizio o il bene richiesto.

Per utilizzare “Carta del Docente” sarà necessario ottenere l’identità digitale SPID.

Lo SPID E’ un codice unico che consentirà di accedere, con un’unica username e un’unica password, ad un numero considerevole e sempre crescente di servizi pubblici.

Clicca qui per vedere il video di presentazione.

Nella stressa pagina  è possibile trovare alcuni tutorial per la creazione dello SPID.

 Si consiglia di iniziare al più presto la procedura per la richiesta dell’identità digitale SPID presso uno dei gestori accreditati (clicca qui per la procedura ).

Una volta ottenuta l’ID SPID ci si potrà registrare sull’applicazione.

Sarà possibile spendere i 500 euro a partire dall’attivazione della Carta.

Le somme relative all’anno scolastico 2016/2017 eventualmente già spese dal 1° settembre 2016 al 30 novembre 2016 dovranno essere registrate attraverso la piattaforma digitale e saranno erogate ai docenti interessati, a seguito di specifica rendicontazione, dalle scuole di appartenenza.

PROCEDURA Richiesta SPID

  1. Per richiedere e ottenere le credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, occorre:
  • un indirizzo e-mail
  • il numero di telefono del cellulare che usi normalmente
  • un documento di identità valido (carta di identità o passaporto)
  • la tessera sanitaria con il codice fiscale
  1. Collegarsi al sito governativo per iniziare la procedura di richiesta
  2. Registrarsi presso uno dei quattro soggetti (detti Identity Provider) che offrono diverse modalità per richiedere e ottenere SPID. (InfoCert, Poste Italiane, Sielte o TIM)
  3. Dopo la registrazione è possibile richiedere all’Identity Provider prescelto le credenziali SPID attraverso la procedura guidata propria dell’Identity Provider.

Condividi

Rispondi

Ricevi gratuitamente la guida Dirscuola
con i 10 segreti per passare il concorso